Caduta Capelli

La fase Anagen

Fase Anagen: definizione

fase-anagen-1L’Anagen è la prima fase del ciclo follicolare a cui corrisponde il periodo di crescita e sviluppo del capello.

Il follicolo è in piena attività mitotica (è cioè massima l’attività di riproduzione cellulare) e metabolica. Analizzando un capello in fase Anagen si osserva una radice a forma di spatola, di diametro almeno doppio rispetto allo stelo, con la zona cheratogena molto scura, indice di intensa attività cellulare. Il follicolo raggiunge la sua massima estensione in profondità, arrivando fino al derma profondo.

Fase Anagen: durata

La durata dell’Anagen è circa 3-6 anni, ma decisamente più lunga nella donna (5-6 anni) che nell’uomo (circa 3 anni). Questo le consente un numero inferiore di cicli di rinnovamento pilifero e ricrescita dei capelli (fase estremamente delicata), con benefiche conseguenze sullo stato dell’impianto e un maggiore sviluppo in lunghezza dei capelli. In questa fase la matrice riceve abbondante nutrimento ed ossigenazione dalla rete vascolare.

La fonte energetica principale viene ricavata dal Glucosio, che nel nostro organismo si trova in deposito sotto forma di una struttura più complessa chiamata Glicogeno.

Per produrre energia dal glucosio il nostro organismo scinde dunque il glucosio utilizzando un processo, chiamato Ciclo di Krebs, al termine del quale si ottengono “pacchetti” di energia denominati ATP (adenosina trifosfato) che possono essere utilizzati all’occorrenza.

fase-anagen-2

Perché possa avvenire questo importante processo di produzione energetica è necessario un enzima che si chiama Adenilciclasi; se si blocca l’adenilciclasi si blocca la produzione dell’energia necessaria al metabolismo delle cellule follicolari.

Ma come può accadere che l’enzima adenilciclasi venga bloccato? La risposta la daremo tra poco, quando analizzaremo le differenze tra il ciclo follicolare nel maschio e nella femmina.

Fase Anagen nel maschio e nella femmina

Il ciclo del follicolo è regolato dagli ormoni sessuali: androgeni ed estrogeni hanno influenze molto diverse sul metabolismo delle cellule follicolari.

Come si può osservare nello schema seguente, nel maschio grazie alla 5 alpha reduttasi il Testosterone si trasforma in DHT, che inibisce l’enzima Adenilciclasi; così si riduce la possibilità di produrre l’energia necessaria e si induce il follicolo a un fase Anagen più breve.

fase-anagen-3

Nella femmina, al contrario, gli Estrogeni aumentano l’attività della Adenilciclasi, col risultato di ottenere maggiore produttività energetica e prolungare la fase Anagen.

fase-anagen-4

Ecco perché nella donna la durata dell’Anagen è maggiore che nell’uomo, con molte benefiche conseguenze.

Gli estrogeni, inoltre, preservano i follicoli stessi dai processi degenerativi, stimolano sia la produzione del “fattore di crescita dell’endotelio vascolare” VEGF (Vascular Endothelial Growth Factor) – che mantiene trofico il microcircolo arterioso – sia la proliferazione delle cellule staminali della papilla dermica, argomento che tratteremo nel prossimo appuntamento riguardante la fase Catagen.

La fase Anagen è dunque estremamente delicata vista la rapidità con cui le cellule della matrice si stanno moltiplicando. Considerando che di norma il 90% circa dei follicoli è in fase Anagen, risulta molto importante che non vi siano interferenze negative che altererebbero il normale ciclo del capello. La donna, che nell’arco sua vita va incontro ad un numero inferiore di cicli di rinnovamento pilifero, è quindi molto meno esposta a dannose interferenze.
Con l’invecchiamento, poi, si assiste ad una progressiva riduzione della durata della fase Anagen.

8 commenti su “La fase Anagen

Comment navigation

Comment navigation

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>