Caduta Capelli

L’area di Bulge: il serbatoio di cellule staminali

Area di Bulge nel capello

Cos’è l’Area di Bulge?

L’Area di Bulge è una zona anatomica del follicolo pilifero situata sotto l’inserzione del muscolo erettore del pelo.

È una vera e propria “sacca”, un serbatoio di cellule staminali, cioè di cellule ancora non differenziate che una volta raggiunta la papilla origineranno un nuovo capello al temine di ogni ciclo follicolare.

Il processo di avvio del nuovo ciclo di Anagen è controllato da complessi meccanismi biochimici cellulari, a cui partecipano fattori di crescita, interleuchine, enzimi specifici e particolari aminoacidi.

Perché è importante nella crescita del capello?

Sezione del follicolo con l'Area di Bulge

Dopo avere analizzato il metabolismo ormonale steroideo nel follicolo possiamo comprendere al meglio l’importanza dell’Area di Bulge, come testimoniata da esperimenti condotti su varie parti del follicolo.

Si è in particolare visto che se di un follicolo si distrugge completamente la zona della papilla, ma si lascia integra l’Area di Bulge questo è in grado di rigenerarsi, avviare una nuova fase Anagen e produrre nuovamente un capello.

Al contrario, lasciando integra la zona della papilla, ma distruggendo l’Area di Bulge, l’apparato pilifero è irrimediabilmente compromesso.

Ciò ha quindi spostato gli studi, concentrandoli sulle caratteristiche di questa particolare area.
Si è visto che al termine di ogni ciclo follicolare le cellule staminali migrano dall’Area di Bulge fino alla papilla, luogo in cui si differenzieranno e svilupperanno un novo capello. Questo avviene alla ripresa di ogni fase Anagen.

L’attivazione dell’Area di Bulge avviene al termine della fase Catagen. In questa fase le cellule staminali sono attivate dall’Estrone e hanno come unica fonte energetica il Glicogeno accumulato nella guaina.

Una carenza di Glicogeno durante il Catagen origina un follicolo in fase Anagen meno profondo e un capello dalle dimensioni ridotte.

Fasi Anagen Catagen Telogen

Un commento su “L’area di Bulge: il serbatoio di cellule staminali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>